• Contattaci allo 02-89366322
  • Scrivici a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Seguici su Facebook

E' online il Magazine del Programma di Formazione Scuola Lavoro GM EDU scarica il Nuovo Numero

Questo sito utilizza cookie per la navigazione. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente ne accetta l'uso. Leggi l'informativa estesa

Approvo

Duessegi Editore S.r.l. quale titolare del trattamento dei dati, informa l’utente che vengono raccolte informazioni relative all’uso del sito tramite cookies. Quando un utente visita il sito, inviamo al suo dispositivo cookies che vengono memorizzati in modo univoco dal suo browser. I cookies sono stringhe di testo di piccole dimensioni che i siti visitati dall’utente inviano al suo dispositivo, dove vengono memorizzati per essere poi trasmessi agli stessi siti in occasione della successiva visita del medesimo utente. Inoltre nel corso della navigazione sul sito, l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookies che vengono inviati da siti o da web server diversi (c.d. Terze Parti). L’utente viene informato che il sito fa inviare anche cookies di Terze Parti. Il presente sito utilizza cookies tecnici, e di Terze Parti, come descritti di seguito.

1. Cookies tecnici.

I cookies tecnici sono quelli utilizzati al solo fine di "effettuare la trasmissione di una comunicazione su una rete di comunicazione elettronica, o nella misura strettamente necessaria al fornitore di un servizio della società dell'informazione esplicitamente richiesto dall'abbonato o dall'utente a erogare tale servizio" (Provvedimento Garante per la protezione dei dati personali, Registro dei provvedimenti n. 229 dell’8 maggio 2014). Essi non vengono utilizzati per scopi ulteriori e sono normalmente installati direttamente dal titolare o gestore del sito web.
Possono essere suddivisi in tre tipi:
a. cookies di navigazione o di sessione, che garantiscono la normale navigazione e fruizione del sito web (permettendo, ad esempio, di realizzare un acquisto o autenticarsi per accedere ad aree riservate);
b. cookies analytics, assimilati ai cookies tecnici laddove utilizzati direttamente dal gestore del sito per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso;
c. cookies di funzionalità, che permettono all'utente la navigazione in funzione di una serie di criteri selezionati (ad esempio, la lingua, i prodotti selezionati per l'acquisto) al fine di migliorare il servizio reso allo stesso.

L’utente viene informato che l’uso di cookies tecnici non prevede l’obbligo di dare il consenso preventivo. Il conferimento dei dati è essenziale ai fini della navigazione sul sito.

2. Cookies di Terze Parti.

I cookies di Terze Parti possono essere installati o direttamente da soggetti coi quali abbiamo concluso accordi, o da Terzi coi quali abbiamo solo rapporti indiretti per mezzo di intermediari.
Di seguito indichiamo i link alle informative e i moduli di consenso sui cookies disponibili sui siti delle Terze Parti con le quali abbiamo stipulato accordi e che inviano cookies tramite il nostro sito:

http://www.google.com/policies/technologies/cookies/
https://www.facebook.com/policy.php
https://support.twitter.com/articles/20170519-uso-dei-cookie-e-di-altre-tecnologie-simili-da-parte-di-twitter

Informiamo l’utente che la maggior parte dei singoli browsers offre la possibilità di manifestare le proprie preferenze in merito all’uso dei cookies da parte dei siti.

Di seguito, si riportano le procedure per modificare le impostazioni sui cookies e i link alle pagine rilevanti dei principali browsers sul mercato.

a. Google Chrome - Seleziona l'icona del menu Chrome > Seleziona Impostazioni > Nella parte inferiore della pagina, seleziona Mostra impostazioni avanzate > Nella sezione "Privacy", seleziona Impostazioni contenuti > Seleziona Consenti il salvataggio dei dati in locale > Seleziona Fine. Per maggiori informazioni si veda https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
b. Safari - Per impostare il blocco dei cookie da parte di Safari in iOS 8, tocca Impostazioni > Safari > Blocca cookie e scegli "Consenti sempre", "Consenti solo dai siti web che visito", "Consenti solo dal sito web attuale" oppure "Blocca sempre". In iOS 7 o versioni meno recenti scegli "Mai", "Di terze parti e inserzionisti" o "Sempre". Per maggiori informazioni si veda https://support.apple.com/it-it/HT201265
c. Firefox - Fare clic sul pulsante dei menu e selezionare opzioni > Selezionare il pannello Privacy > Alla voce Impostazioni cronologia: selezionare utilizza impostazioni personalizzate > Per attivare i cookie, contrassegnare la voce Accetta i cookie dai siti; per disattivarli togliere il contrassegno dalla voce. Si veda https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
d. Explorer - Fare clic sul pulsante Strumenti e quindi su Opzioni Internet > Fare clic sulla scheda Privacy e in Impostazioni spostare il dispositivo di scorrimento verso l'alto per bloccare tutti i cookie oppure verso il basso per consentirli tutti e quindi fare clic su OK. Si veda http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/block-enable-or-allow-cookies
e. Opera - Preferenze > Avanzate > Cookie: Queste impostazioni permettono di configurare la gestione dei cookie in Opera. L'impostazione predefinita prevede di accettare tutti i cookie. Si selezioni un’impostazione tra le seguenti. L’impostazione Accetta i cookie: Tutti i cookie vengono accettati; L’impostazione Accetta i cookie solo dal sito che si visita: I cookie di terze parti, inviati da un dominio diverso da quello che si sta visitando, vengono rifiutati; L’impostazione Non accettare mai i cookie: Tutti i cookie vengono rifiutati. Si veda http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html

Ricordiamo all’utente che tornando sulla home page e iniziando la navigazione, sta comunque indicando la sua volontà di accettare i cookies. Infatti, senza una scelta precisa dell’utente, le impostazioni del sito sono fatte in maniera tale da inviare i cookies per default. Infine, ricordiamo che la non accettazione dei cookies di terze parti potrebbe non consentire di utilizzare tutte le funzionalità del sito. Non siamo purtroppo in grado di identificare singolarmente le conseguenze per la mancata accettazione di ogni singolo cookie, in quanto non siamo in grado di ipotizzare le conseguenze derivanti da tutte le possibili combinazioni di cookies accettati o non accettati.

Attività

Corso Promek presso IPSIA Birago Corso Novara

Mercoledì 14 maggio si svolgerà presso l’IPSIA Birago in Corso Novara 65 a Torino, il corso organizzato da GroupAuto Italia e tenuto da Luca Rivella sulla Gestione dell'Officina e sul software ProMEK. Il corso si svolgerà dalle ore 10 alle 14.

Corso Promek presso IPSIA Birago

Lunedì 12 maggio si svolgerà presso l’IPSIA Birago in via Pisacane 72 a Torino, il corso organizzato da GroupAuto Italia e tenuto da Simone Guidi e Luca Rivella sulla Gestione dell'Officina e sul software ProMEK. Il corso si svolgerà dalle ore 10 alle 14.

Corso Brembo presso CFP Bassa Reggiana

Venerdì 11 aprile si svolgerà presso il Centro Formazione Professionale Bassa Reggiana di Guastalla (Reggio Emilia) il corso organizzato da Brembo e tenuto da Diego Pezzotta. Il corso inizierà alle ore 10 e terminerà alle 12.30.

Corso Valeo presso IPSIA Birago

Giovedì 10 aprile si svolgerà presso l’IPSIA Birago di Torino il corso organizzato da Valeo e tenuto da Stefano Roverso sui sistemi di climatizzazione auto. Il corso inizierà alle ore 8.30 e terminerà alle ore 14.

Corso Promek presso CFP Unione Artigiani

Martedì 8 aprile si svolgerà presso il Centro Formazione Professionale Unione Artigiani di Milano il corso organizzato da GroupAuto Italia e tenuto da Massimiliano Pontillo sulla Gestione dell'Officina e sul software ProMEK. Il corso avrà una durata di 5 ore, con inizio alle ore 8.00

GM EDU, formazione nelle scuole

Ha inizio il Programma GM-EDU che vede il coinvolgimento di 29 scuole17.000 studenti e molte aziende del nostro settore che hanno sposato questo programma che ha lo scopo di avvicinare la scuola al mondo del lavoro. La parola ai protagonisti. Si è tenuto mercoledì 5 marzo, presso l’NH Hotel di Sesto San Giovanni (MI), il primo appuntamento del Programma GM-EDU “Come avvicinare la scuola al mondo del lavoro” che ha visto la partecipazione attiva e appassionata sia dei responsabili delle scuole e sia delle aziende del settore aftermarket dell’auto e truck. Il fulcro dell’incontro è stata la presentazione delle linee guida e degli obiettivi, presenti e futuri, del Programma per portare all’interno delle scuole, tecnico professionali, legate al mondo della riparazione, l’adeguato know how che le istituzioni faticano a garantire. Ad oggi hanno aderito, a livello nazionale, 29 istituti professionali, per un totale di 17.000 studenti e importanti aziende del settore dell’autoriparazione. 

Il Programma GM-EDU vuole dare l’opportunità ai giovani degli istituti tecnico professionali (i futuri meccatronici), fornendo loro nozioni attuali e aiutandoli nell’inserimento nel mondo del lavoro con una preparazione adeguata. All’evento erano presenti i responsabili di ben 24 scuole e tutte le aziende che, ad oggi, hanno sposato l’iniziativa: ATE Continental VDO, Brecav, Brembo, Dayco, Dekra Revisioni, Delphi, Mobil1, Federal-Mogul, Fiamm, GroupAuto, Hella, Magneti Marelli, Schaeffler, Sogefi, TEXA, Valeo. Scuole e aziende, gli uni accanto agli altri, moderati da Giuseppe Polari, in questo primo di una lunga e proficua serie di incontri destinati alla formazione tecnica degli autoriparatori di domani.

L’introduzione è servita per spiegare lo scopo del Programma ovvero dare informazioni tecniche e gestionali sull’attività dell’officina, in maniera da consentire agli studenti (i futuri meccatronici) di conoscere le ultime novità tecnologiche con le quali le officine attuali lavorano. Obiettivo principale, quindi, avvicinare la scuola al mondo del lavoro con il contributo di importanti componentisti e perché no, aiutare i ragazzi qualificati a trovare un posto di lavoro.

Per capire meglio la situazione attuale della scuola la parola è stata data ai docenti: “Non so da quanto tempo –ha esordito il docente Daniele Boasi, dell’Ipsia Birago (Torino)- anzi anni non vengono proposti per noi corsi di aggiornamento veicolare, e quindi siamo costretti a erudirci da soli con ausili personali, attrezzatura obsolete che non hanno più niente a che fare con la tecnologia moderna che, come ben sapete, è in continuo e irrefrenabile sviluppo… in questa direzione la scuola è in controtendenza; oltre ai diversi tagli fatti al comparto scuola (niente motori di ultima generazione, attrezzature diagnostiche e per lo smontaggio di parti meccaniche) posso dire che come docenti o assistenti tecnici sono oltre dieci anni che non frequentiamo un corso di aggiornamento… nelle scuole non ci sono attrezzature moderne, ma solo quelle obsolete che non hanno niente a che fare con la tecnologie moderne… Noi del Birago ci siamo stancati di andare avanti in questo modo passivo e non vogliamo accettare questa filosofia e ci siamo inventati di tutto e andiamo a recuperare con i nostri soldi i ricambi, costruiamo sistemi di auto… con i due ingredienti che abbiamo passione e amore nessuno ci può fermare…”

Un’opinione condivisa anche dai professori Ciro Esposito, dell’Isis Bernocchi (Legnano) con oltre 1700 studenti e Giovanni Alonge, dell’Ipsia Lombardi (Vercelli) che hanno sposato in pieno lo spirito del Programma e ricordando “simpatici” aneddoti di lezioni fatte utilizzando materiale didattico non sempre attuale, di prove pratiche effettuate su vetture fuori produzione etc. “Tutti parlano dei giovani –sottolinea il prof. Esposito nel suo intervento- ma poi nessuno li vuole e la speranza è che questo Programma possa aiutare i giovani a crescere professionalmente”.

Il leitmotiv è la richiesta di “aiuto” al Programma GM-EDU che, grazie al supporto delle aziende partner, coordinerà le attività e i contenuti dei corsi formativi presso gli istituti.

Le aziende presenti (operanti anche nell’OE) e aderenti al Programma hanno potuto presentare le ultime tecnologie su cui sono concentrate e i progetti da condividere con i professori e i dirigenti scolastici.

Emanuele Vicentini, Brand manager della Fiera Autopromotec si è reso disponibile al patrocinio del Programma perché anche la Fiera di Bologna vuole essere un punto di aggregazione tra aziende, operatori e giovani clienti dell’automotive.

Sabrina Zapperi, responsabile comunicazione di Continental Automotive Italia, ha proposto corsi con i marchi ATE e VDO: nel primo con un approfondimento sulla manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti frenanti auto, mentre attraverso VDO forniranno dei corsi sulla diagnostica e dei sensori TPMS (pressione pneumatici) per le auto, mentre affronteranno la parte tachigrafi, strumentazione e gestione dati telematici relativi ai mezzi pesanti.  

Antonio Braia, Ceo di Brecav, propone l’argomento l’importanza della sinergia (competenze a valore) sullo sviluppo dei cavi candela per Ducati Corse.

Stefano Previtali, aftermarket Business Unit Group Product Manager di Brembo, ha proposto un corso sull’impianto frenante relativo alle sue sollecitazioni e uno sulle sue evoluzioni nel tempo e sugli sviluppi futuri.

Gianluca Fantozzi, Technical Department Manager DAYCO Europe S.r.L. - Aftermarket Division, ha presentato i corsi dell’azienda su storia della distribuzione, dell’importanza della progettazione dei sistemi di trasmissione, del testing.

Fabrizio Comi, Responsabile Area Tecnica e Competence Center Revisioni, ha presentato i corsi Dekra concentrati sulla professione di Responsabile Tecnico e sulla didattica e utilizzo delle attrezzature presenti sulle moderne linee di revisione.

Attilio LacanàDelphi DPSS – Diesel Aftermarket, ha argomentato il corso “dalla pompa in linea al Common Rail: evoluzione dei sistemi di iniezione Diesel e principi di funzionamento” e quello sulla “Diagnosi elettronica, elettrica ed idraulica: il primo approccio alla riparazione”.

Laura Zardini, Federal-Mogul Italy srl, Field Marketing Manager EMEA Global Aftermarket e Roberto Cravarezza hanno parlato dell’impianto frenante: la sicurezza e la manutenzione oltre a proporre un corso sul motore: su come funziona e sui suoi componenti.

Alessandro Lanari, direttore Marketing della Divisione Starter & Mobility Power Solutions di FIAMM ha proposto un’offerta formativa sugli accumulatori Pb, che da prodotto commodity oggi si ritrovano nuovamente al cuore del sistema vettura.

Domenico Ferrara, Garage Equipment Manager  Hella S.p.A.  ha proposto una serie di corsi legati all’illuminazione del veicolo, alle conoscenze di base sugli impianti elettrici ed elettronici presenti sull’auto (tra le quali la tecnologia Pass Thru), sui principi di funzionamento dell’aria condizionata e del raffreddamento del motore.

Vincenzo Giaccone, IAM EMEA – Technical Services Operations and Development Manager Magneti Marelli After Market Parts and Services S.p.A., ha proposto una serie di attività/ corsi che interessano le ultime tecnologie utilizzate sulle vetture in commercio, ma anche un coinvolgimenti diretto degli studenti e docenti alle problematiche attuali, una specie di “porte aperte alle scuole”.

Giovanna Galli - Sector Specialist Ind Workshop – Italy di MOBIL1- ha proposto dei corsi relativi alla combustione interna del motore, ai principi di funzionamento dell’olio motore e dell’importanza che hanno le sue specifiche.

Simone Guidi, responsabile marketing & reti di GROUPAUTO Italia, ha proposto una serie di attività relative alla gestione dell’officina sia dal punto di vista tecnico (attraverso il CAT –Centro Assistenza Tecnica) sia magazzino, accettazione con il Promek.

Elena Ferrari, Automotive Aftermarket Division di SCHAEFFLER Italia, ha presentato un pacchetto che coinvolgerà la tecnologia sviluppata dal gruppo e che vede prodotti quali la doppia frizione a secco, il trenovalvole UniAir legato al motore e la tecnologia del cuscinetto a ruota dentata frontale.

Fabio Pellegrini, di SOGEFI ha proposto un modulo formativo sull’introduzione alle tipologie di filtrazione nel veicoli: caratteristiche dei diversi prodotti e consigli per la manutenzione.

Luigi Minen, responsabile TEXA Edu, ha presentato la sua proposta sulle nuove tecnologie e sul ruolo del meccatronico ricordando quanto sia importante la formazione.

Ruggero Semola, General manager division Valeo Service Adriatic e Stefano RoversoWarranty and Tech Care Manager division Valeo Service Adriatic hanno presentato la loro offerta formativa su frizioni, volani doppia massa, tecnologia alogena e frizioni per veicoli Industriali. 

 

 

Corso HELLA presso CFP Unione Artigiani

Venerdì 11 aprile si svolgerà presso il Centro Formazione Professionale Unione Artigiani di Milano il corso organizzato da HELLA e tenuto da Francesco Osnato con argomento le conoscenze teoriche di base per la comprensione della tecnologia di trasmissione dei dati bus del veicolo e dei suoi vantaggi rispetto gli altri sistemi. Il corso avrà una durata di circa 3 ore. 

Corso Dayco presso IPSIA F. LOMBARDI

Mercoledì 2 aprile si svolgerà presso l'istituto IPSIA F. Lombardi di Vercelli il corso organizzato Dayco e tenuto da Gianluca Fantozzi sulla storia della distribuzione, dell’importanza della progettazione dei sistemi di trasmissione e del testing. Il corso inizierà alle ore 9.30

Progetto GM EDU, appuntamento il 5 marzo

Il Giornale del Meccanico con il progetto GM Edu (www.gm-edu.it) fa da collante tra i componentisti e gli istituti tecnici italiani. Obiettivo: formare gli studenti (le nuove leve del mondo della riparazione) per farli diventare specialisti della riparazione. L’evento inaugurale si terrà mercoledì 5 marzo presso l’NH Hotel di Sesto San Giovanni (Milano) dalle ore 14 alle ore 19. Saranno presenti 29 scuole con oltre 45 docenti e 20 responsabili di aziende dell’aftermarket. Le aziende presenti saranno Ate ContinentalBrecavBremboDaycoDekra RevisioniDelphi,ExxonMobil,Federal-MogulFiammHellaMagneti MarelliPromekSchaefflerSogefi,TexaValeo.

Le case auto producono veicoli sempre più complessi dal punto di vista della meccanica e dell’elettronica. Per cui anche le procedure di riparazione diventano sempre più complesse. In poche parole, oggi servono risorse sempre più specializzate presso le autofficine.

Duessegi (l’editore de Il Giornale del meccanico e Il Giornale dell’Aftermarket), intende porsi come “media” trainante per la formazione dei futuri giovani operatori del settore della riparazione. Grazie quindi al contributo tecnico delle aziende produttrici di componenti, l’editore si impegna a fornire ai 29 istituti aderenti al progetto sparsi in tutta Italia, le informazioni necessarie per trasformare gli studenti che si affacciano al mondo del lavoro in meccatronici, figure professionali specializzate nella riparazione delle attuali vetture e nella gestione delle officine.

 

Per aderire al Programma di Formazione Scuola Lavoro GM EDU scarica il Modulo di adesione

Attività